Concorso nazionale del MIUR “Uno, nessuno e centomila”

Nell’ambito delle Celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello il MIUR –in collaborazione con il Distretto Turistico “Valle dei Templi”, “La Strada degli Scrittori” e la Fondazione Teatro “Luigi Pirandello” di Agrigento –  ha promosso il concorso nazionale letterario “Uno, nessuno e centomila”.

Il bando, rivolto alle scuole secondarie di secondo grado, ha richiesto la realizzazione della sceneggiatura di un corto teatrale ispirato ad una novella dello scrittore agrigentino. Per il Ministero dell’Istruzione lo scopo dell’iniziativa è quello di proporre agli studenti “spunti di riflessione sul complessivo significato dell’opera dell’autore, anche attraverso il teatro, quale strumento pedagogico in grado di incidere profondamente sulla crescita cognitiva ed emotiva della persona”.

Le sceneggiature, selezionate da una Commissione appositamente costituita presso il MIUR, saranno rappresentate in occasione delle manifestazioni legate alle celebrazioni dell’anniversario della nascita del drammaturgo Premio Nobel per la Letteratura, che si svolgeranno nella città natale, Agrigento, e, in coordinamento, in molte università e centri di cultura d’Italia e del mondo. Alla cerimonia di premiazione, in programma giovedì 1 giugno alle ore 10 al Teatro Pirandello, parteciperanno numerosissimi ragazzi provenienti da tutta l’Italia e non solo.

 

I primi tre elaborati vincitori del Concorso nazionale “Uno, nessuno e centomila” 2017 sono:

  1. “Leonora Addio” di Elvira Giuditta La Mattina, Liceo classico annesso al Convitto Falcone di Palermo;
  1. “Di sera un geranio” (lavoro collettivo) , Educandato Statale Liceo “Agli Angeli” di Verona;
  1. “La patente della vita” (lavoro collettivo), Liceo Statale “Fakhr el Dine” per le Giovani Ragazze di Beirut, Libano;

(Terzo pari merito) “Tu ridi” di Carmine Laudato, Liceo classico Statale Pietro Colletta di Avellino.