La Biblioteca Scarabelli

Tra i luoghi certamente noti al nostro scrittore Rosso di San Secondo fu la Biblioteca Scarabelli. Fondata nel 1862 per volontà del Consiglio Comunale, è ospitata nei locali dell’ex Convento dei Gesuiti.

Prende il nome dal filologo Luciano Scarabelli, che fece la donazione più importante, oltre 2.500 volumi.

Queste si andarono a sommare ai volumi preziosi requisiti per decreto agli Ordini religiosi prima dell’unità d’Italia, e in particolare ai Frati Cappuccini, a quelli Riformati, di Sant’Antonio di Santissima Maria degli Angeli, di San Francesco, dei Benedettini, degli Agostiniani Scalzi, dei Fatebenefratelli, dei Domenicani e dei Gesuiti.

Il servizio al pubblico della biblioteca iniziò nel 1888, grazie a un primo stanziamento del comune e dopo il lavoro di preparazione effettuato dal bibliotecario e sacerdote Calogero Manasia.

Al 2013, la biblioteca ha un patrimonio di 142.166 volumi, riviste e 281 manoscritti, oltre a 11 incunaboli di argomenti filosofici e religiosi della seconda metà del ‘400, pergamene e oltre mille preziose cinquecentine.

Info

Indirizzo Via Gravina, 88, 93100 Caltanissetta CL, Italia
Telefono 093421822
Info Aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.15 - lunedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 18.15