Presentazione dell’opera di Arianna Fioravanti alla Biblioteca Museo Luigi Pirandello

Mercoledì 7 giugno 2017, alle ore 17:30, alla Sala conferenze della Biblioteca Museo Luigi Pirandello di Agrigento sarà presentata l’opera di Arianna Fioravanti “Una vita senza vita: Pirandello in 50 anni di lettere”, edita dalla casa editrice Giulio Perrone.
Sin dalla sua fanciullezza e fino alla sua morte, Luigi Pirandello intrattenne fitti rapporti epistolari non solo con i familiari, ma anche con autori teatrali, registi, attori, uomini di cultura ed delle istituzioni. Attraverso le lettere si ricostruiscono la vita, le vicende personali e artistiche di Luigi Pirandello: ed infatti Arianna Fioravanti, con lo studio e la sapiente analisi dell’epistolario, è riuscita nell’intento di disegnare una nuova e originale biografia del
grande drammaturgo agrigentino.
La monografia sarà presentata da Stefano Milioto, Direttore del Centro Nazionale di Studi Pirandelliani di Agrigento, esperto conoscitore della figura e dell’opera di Luigi Pirandello. Introdurranno i lavori di presentazione Gioconda Lamagna, responsabile del Polo regionale per i siti culturali di Agrigento e Armida De Miro Responsabile della Biblioteca Museo Luigi Pirandello. Giovanna Di Marco, attrice, leggerà brani tratti dall’epistolario di Luigi Pirandello a Maria Antonietta Portolano. Sarà presente l’autrice.
L’incontro sarà occasione per la direzione della Biblioteca Museo Luigi Pirandello di proporre al pubblico una rassegna bibliografica documentaria dal titolo “Antonietta mia: lettere di Luigi Pirandello a Maria Antonietta Portolano”. Saranno, infatti, esposti manoscritti autografi con la serie di lettere di Luigi Pirandello alla fidanzata; inoltre, foto storiche e pubblicazioni, prime fra tutte quelle curate da Elio Providenti. L’esposizione sarà a cura della Biblioteca Museo Luigi Pirandello, in collaborazione con il Centro Nazionale di Studi Pirandelliani e rimarrà aperta sino al 7 settembre 2017.