Giovedì 8 giugno nell’atrio del Palazzo Municipale di corso Umberto I a Caltanissetta alle ore 21.00  si terrà il concerto dei fratelli siciliani Enzo e Lorenzo Mancuso ‘Come albero scosso da interna bufera’.  Dopo il riconoscimento al Festival del Cinema di Venezia in cui è stato assegnato loro il Premio Sound Track Stars per la composizione della colonna sonora nel film “Via Castellana Bandiera”, della regista Emma Dante, i Fratelli Mancuso propongono un concerto che è l’occasione per conoscere approdi ancora inediti della loro musica.

 

Cantanti, compositori e polistrumentisti, i fratelli Mancuso hanno sempre cantato della Sicilia e delle sue tradizioni. Nati a Sutera ed emigrati a Londra sono poi ritornati in Italia negli anni ’80 e si sono stabiliti in Umbria a Città della Pieve. Hanno iniziato ad esibirsi proprio in quel periodo, riscuotendo successo sia in Italia che all’estero. Negli anni si sono aggiudicati il Premio città di Recanati e il Premio Rosa Balistreri e hanno preso parte a numerosi film e spettacoli teatrali, quali la ‘Medea’ di Emma Dante, il film di Anthony Mughella ‘Il talento di mr. Ripley’ nel quale hanno recitato al fianco di Matt Damon e Gwyneth Paltrow, ‘Donne di Mafia’ di Giuseppe Ferrera e ‘Rumore di acque’ di Marco Martinelli. Il loro ultimo lavoro consiste nella composizione delle musiche di scena dell’opera ‘Assassina’ di Franco Scaldati.

Venerdì nove giugno invece si terrà alle ore 18.30 alla Pro Loco di Caltanissetta in Corso Umberto I 128, un’altra tappa del talk letterario. “Racconti su Strada” sarà il tema trattato questa volta. L’incontro curato dal critico Gero Micciché e moderato dalla giornalista Chiara Mangione, affronterà i temi di ogni opera selezionata e darà numerosi spunti sui modi della narrazione breve.

La serata prevede inoltre momenti di reading, per cui ogni autore sarà chiamato a scegliere un racconto dalla raccolta inviata. Parteciperanno al talk come ospiti Franca Adelaide Amico, autrice del libro ‘Myia e la Storia delle Storie’, Giuseppina Avenia con l’opera ‘Acqua’, Rosaria Carbone autrice di ‘Una vita per la musica’ e ‘Angelina’ e i due romanzi ‘Rarà’ e ‘Il buio e la pace’ di Maurizio Mangione. E ancora Carmela Urrico con ‘Finalmente il posto fisso’, Stella Vella con ‘Oltre’ e Antonella Vinciguerra con ‘Fimmini’.