In due giornate, il 5 e il 12 giugno, è stata presentata a Racalmuto la candidatura della Casa-museo “Leonardo Sciascia” ai Luoghi del Cuore Fai.  È la casa delle zie, divenuta grazie a Pippo Di Falco che l’ha acquistata, un luogo aperto al pubblico. Il 5 giugno scorso è intervenuto Giuseppe Taibi, presidente regionale Fai con tutta la delegazione della provincia di Agrigento e Gaetano Pendolino, vice presidente dell’associazione “Strada degli scrittori”. Erano presenti anche gli amministratori del Comune di Racalmuto e Grotte, con i sindaci Vincenzo Maniglia e Alfonso Provvidenza.

Il 12 giugno scorso, invece, hanno visitato la Casa-museo dedicata al Maestro di Regalpetra le sindache di Favara e Porto Empedocle, Anna Alba e Ida Carmina, accompagnate dallo stesso di Falco e da Felice Cavallaro, direttore della “Strada degli scrittori”. Al Giardino della Teberna, dopo la visita alla Casa, si è svolta una piccola cerimonia con la messa in scena della pièce di Gaetano Savatteri “Ce ne ricorderemo, di questo pianetaIntervista impossibile a Leonardo Sciascia“, con Ignazio Marchese e Gigi Restivo. A questo secondo appuntamento sono intervenuti, tra gli altri, Salvatore Picone, Carmelo Borsellino, Giuseppe Sciascia, Rosario Marchese Ragona, Luigi Burruano, Lillo Sardo e Angelo Cutaia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *