La testimonianza della scrittrice, tra le docenti del Master di Scrittura dell’anno scorso

C’è un incontro magico nella Sicilia Occidentale, ed è quello fra la “Strada degli scrittori”, che attraversa i luoghi di alcuni fra gli scrittori più importanti di Sicilia, la Valle dei Templi e il centro storico di Agrigento. Quando ho accettato di tenere una lectio politica sulla parola “cura” sapevo che la geografia avrebbe determinato non solo i sentimenti ma la forma della mia conferenza. Che, infatti, non è stata una conferenza ma un dialogo: come si può avere cura dei libri e delle persone che li scrivono e li leggono? Di quelli che ci lavorano?

È stato emozionante trovare una platea sensibile e reattiva e qualche settimana dopo, in giro per la Sicilia, durante altri incontri ho ritrovato visi conosciuti là. Erano venuti apposta a riascoltarmi in altri angoli dell’isola. Quindi qualcosa abbiamo seminato… Soprattutto tra i giovani. Trovo giusto e pieno di futuro un pensiero costruttore di cultura in una città con una storia tanto antica, tanto varia. Spero di tornare e spero che questo progetto non sia episodico ma metta radici. Siamo pronti a innaffiarle.

Nadia Terranova

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *