Si è svolto ieri il secondo dei Talk letterario della Strada degli Scrittori dedicato agli autori in erba presenti sul territorio. Alla Torre Carlo V di Porto Empedocle, con la conduzione del giornalista Gero Micciché, che ha pensato gli incontri e selezionato i testi, erano presenti ben 7 autori per presentare 5 opere unite tutte dal tema comune della Giustizia.

Si è trattato il tema dell’errore giudiziario con il romanzo “Un uomo ingiusto” di Gaspare Frumento, che prende le mosse da una storia realmente accaduta in provincia di Agrigento, così come del noto Caso Tandoj, trattato nel romanzo collettivo “La bellezza dell’acqua” (Leime Edizioni), scritto dagli agrigentini Alberto Bellavia, Adriana Iacono e Lia Lo Bue, che diventa il movente per un discorso metaletterario in cui si intersecano temi come la coscienza di una città, la verità storica, la mafia. Tema, quest’ultimo, che torna nel breve testo inedito dell’empedoclino Vincenzo Grassonelli, “L’ultima di Cosa Nostra al teatro Akragas”, un dialogo su Mafia e Stidda tra il giornalista Charlie Pardo e lo scrittore Vincent Platani.

Testi narrativi ambientati in Sicilia, anche se non manca chi ha ambientato fuori dall’Isola il proprio romanzo: è il caso de “La ragnatela del potere” (Bonfirraro editore) di Jim Tatano, scrittore e giornalista di Villalba, che racconta di un misterioso killer che terrorizza l’establishment nella Capitale, e di Giuseppe Iacolino, che nel suo romanzo inedito, “Kill Her”, ci porta a Louisville, in Kentucky, raccontandoci una storia di assassini che passa di padre in figlio e con manie religiose sullo sfondo.

Gero Micciché ha tirato le fila delle opere selezionate per unirle in un’unica trama e raccontare al pubblico presente il tema della Giustizia nelle sue numerose sfaccettature, tramite la voce di quegli autori locali – come detto da Micciché durante l’incontro – “che raccontano spesso storie che gli autori nazionali spesso non raccontano, recuperando memoria e storie del nostro territorio altrimenti dimenticate”.

Prossimo appuntamento giovedì 25 maggio a Racalmuto alle ore 18,30 con il terzo talk in calendario, “Saggi di Strada”.